Salutiamo la stagione dei kiwi ricordando le loro importanti proprietà

Maggio saluta la stagione dei kiwi, ma noi ci teniamo a ricordarvi (per il prossimo novembre) quanto siano importanti in ogni loro parte per proteggere l’organismo durante il periodo invernale.

Questo piccolo frutto dalle lontane origini asiatiche ma di cui l’Italia ne è fiero produttore sin dalla fine del ‘900, è composto in buona parte da acqua ma il resto dei micronutrienti sono degni di nota.

Vitamina C

Sebbene nel nostro immaginario sono gli agrumi i frutti che per antonomasia apportano vitamina C, in realtà il kiwi ne contiene molta di più: si parla infatti di 85 mg contro i 50 di arance e limoni per 100gr di frutto.

L’importanza della vitamina C è dovuta soprattutto al suo potere antiossidante che aiuta a contrastare l’invecchiamento cellulare, facilita inoltre l’assorbimento del ferro, soprattutto quello proveniente dai vegetali che è meno biodisponibile rispetto a quello proveniente da alimenti di origine animale. Infine, ma non meno importante, tra le funzioni della vitamina C vi è la produzione di collagene che aiuta a mantenere in salute pelle, vasi sanguigni e legamenti.

Potassio

Con 400 mg contenuti in 100 g di frutto, il kiwi rappresenta un’ottima fonte di questo minerale utilissimo e importantissimo per il corretto funzionamento dell’organismo, tra le tante funzioni in cui è coinvolto il potassio non possiamo non citare:

  • quella legata alla contrazione muscolare compreso il cuore,
  • partecipa alla funzione equilibrante di fluidi e minerali sia all’interno che all’esterno della cellula: questo significa che rappresenta un aiuto nel contrasto della ritenzione idrica e nell’equilibrio della pressione arteriosa grazie anche al fatto che attenua gli effetti del sodio.
  • preserva il tessuto osseo;

Fibra solubile

Grazie alla presenza di un buon quantitativo di fibra solubile, il kiwi aiuta il transito intestinale e si può dunque considerare un alimento lassativo.

I semi

Anche se in piccole quantità, i semini dei kiwi (da cui si ricava anche un potente olio) sono fonti di Omega 3.

Ricordatevi di dunque di far scorta di Kiwi, quelli italiani in particolare, andranno via a maggio ma torneranno a Novembre!