Prepara la pelle per la tintarella con questi alimenti

Il sole fa bene, ma se preso in maniera inconsulta può creare problemi alla pelle. Ecco come prepararsi sin da subito all’esposizione ai raggi solari.

L’esposizione ai raggi solari, le belle giornate sono un toccasana per il nostro corpo che rinasce e si prepara a fare un mega carico di vitamina D.

Giugno è il mese in cui inizia l’estate e in cui la mente vola sempre più spesso verso spiagge dorate, mare cristallino e caldo tropicale e… pelle dorata. Giusto, finalmente la pelle si libererà dal grigiore dell’inverno che quasi ci portiamo addosso e risplenderà in un colore caldo proprio come il sole.
Il sole ha però il potere di essere nostro grande alleato ma al tempo stesso nostro nemico se non ci si equipaggia bene con le dovute precauzioni, i raggi ultravioletti sono in grado di causare patologie alla pelle che vanno dalle semplici ustioni al carcinoma. Per questo valgono da sempre le regole auree che ogni anno ci ripetono ma che spesso, volutamente, ignoriamo:

  • Evitare le ore più calde
  • Utilizzare la protezione solare adeguata al proprio fototipo e RIMETTERLA dopo aver sudato tanto, dopo il bagno e ogni 2 ore di esposizione
  • proteggere gli occhi con degli occhiali in grado di filtrare i raggi uv
  • Bere tantissima acqua per mantenere un’idratazione adeguata

Ma sapevi che puoi preparare la tua pelle anche dall’interno? La natura anche in questo caso ci protegge e arriva sempre in tempo per aiutarci a contrastare ogni avversità ed è per questo che, come abbiamo anticipato all’inizio, sin da subito puoi cominciare a inserire più spesso questi alimenti

  • Betacarotene

Il Betacarotene è rinomatissimo e sempre legato al concetto di tintarella perché aiuta a ottenere un colorito più scuro ma l’aspetto più importante riguarda il suo effetto protettivo nei confronti degli aspetti avversi delle radiazioni solari oltre a essere un potente antiossidante, alleato del nostro sistema immunitario e della nostra pelle di cui ne contrasta l’invecchiamento insieme alle vitamine C ed E.
Che cibi dobbiamo assumere per assicurarci un buon apporto di vitamine A, C ad E?

    • Frutti e ortaggi gialli e arancioni:

regina dell’abbronzatura è da sempre la carota e i suoi 1148 microgrammi di media per 100 g di prodotto. Per sfruttare al meglio le sue  proprietà consigliamo di mangiarle in accoppiata con l’olio evo che ne aumenta gli effetti benefici. In ogni caso non solo le carote sono dei potenti alleati contro i danni dei raggi UV, in linea di massima anche tutti i frutti gialli/arancioni come albicocche, pesche, meloni.

    • Pomodori e frutti di colore rosso:

il cocomero e il pompelmo rosa e soprattutto i pomodori contengono il licopene: un potente antiossidante che fa parte del gruppo dei carotenoidi utilissimo nel combattere il danneggiamento della pelle ad opera dei raggi uv e prevenire alcune forme tumorali. A differenza di molte sostanze nutritive, il licopene viene assorbito al meglio solo se sottoposto ad alte temperature; Il pomodoro diventa dunque perfetto se lo scegliete di un rosso intenso e se cotto e combinato con l’olio evo che ne implementa l’assorbimento (qualcuno ha detto pizza??)

    • Verdure a foglia verde:

rucola, biete, lattuga, broccoli, cavolo nero, sedano sono alcune tra le verdure verdi da consumare ogni giorno per assicurarsi un apporto interessante di sali minerali e fibre, ma ancor di più se vogliamo arrivare in spiaggia con una pelle sana a pronta a prendere il meglio che il sole ha da offrirci.

 

  • Acidi grassi omega 3 e 6

Gli acidi grassi Omega 3 e 6 sono fondamentali per assicurarsi, tra le altre cose, un buon quantitativo di antiossidanti che concorreranno a proteggere la pelle dall’invecchiamento causato dal sole ma anche a per il loro contributo nel corretto sviluppo delle cellule. Via libera dunque a :