Il momento giusto per fare scorpacciate di castagne? L’autunno!

Le foglie iniziano ad ingiallirsi, le temperature iniziano a calare: è tempo di autunno ma soprattutto è tempo di castagne!

Castagne è sinonimo di autunno, ma sapevate che sono una fonte di carboidrati complessi di altissima qualità?

Si. Infatti senza nulla da invidiare alle proprietà nutritive dei cereali, le castagne sono un alimento completo di proteine, carboidrati e sali minerali unito a una buona presenza di vitamine tra cui la vitamina C, quella B1 e B2 e la PP.

C’è altro da sapere?

Assolutamente! L’alta digeribilità e l’alto valore nutritivo rendono le castagne un toccasana nei momenti in cui ci si sente un po’ debilitati oltre che rappresentare un elemento costitutivo dei pasti di chi fa attività fisica.

La loro composizione e la totale assenza di glutine inoltre, rendono questi frutti un’ottima variazione anche per i celiaci e per gli intolleranti a questa proteina.

Le castagne italiane per altro rappresentano un’eccellenza qualitativa in tutto il mondo, quest’anno in particolare si comincia a intravedere l’uscita dalla crisi produttiva a causa di un parassita infestante e possiamo dunque tornare a rassicurarci di avere in tavola solo prodotti di qualità. Ma quali sono le cosiddette eccellenze italiane?

Toscana:

  • Marrone del Mugello Igp
  • Caprese Michelangelo Dop
  • Castagna del Monte Amiata Igp
  • Farina di Neccio della Garfagnana Dop
  • Farina di Castagne della Lunigiana Dop

Emilia Romagna:

  • Marrone di Castel del Rio Igp

Veneto:

  • Marrone di San Zeno Dop
  • Marroni del Monfenera Igp
  • Marroni di Combai Igp

Campania:

  • Castagna di Montella
  • Marrone di Roccadaspide Igp
  • Marrone e Castagna di Serino

Piemonte:

  • Castagna Cuneo Igp
  • Marrone della Valle di Susa Igp

Lazio:

  • La Castagna di Vallerano Dop